Minima Cardiniana 297/1

Domenica 18 ottobre 2020, San Luca Evangelista

AGENDA
L’attuale situazione e soprattutto l’odierno dpcm rendono molto difficili, al momento, le previsioni a proposito delle attività possibili nel paese. Per il momento, pare che tutte le attività che in qualche modo mi coinvolgono siano sospese. L’edizione dei MC prevista per oggi esce in ritardo appunto a causa di un attento esame del testo governativo, che ha richiesto consulenze e chiarimenti.

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 297/2

Domenica 18 ottobre 2020, San Luca Evangelista

EDITORIALE
Stanno proseguendo le polemiche a proposito dell’enciclica Fratelli tutti, il cui testo è stato ormai reso noto in un italiano semplice e corretto: risulta pertanto incomprensibile come molti, nei commenti apparsi sulla stampa, nelle reti televisive e on line, continuino a esibirsi in lodi o in condanne dopo aver premesso di non aver ancora letto per intero il testo. Quanto al contenuto propriamente sociopolitico di esso, in modo speciale ai commi relativi alla proprietà privata e al lavoro, è consigliabile che quanti ne hanno tratto motivo per definire papa Francesco un “peronista”, un “castrista” o addirittura un “comunista” vadano a rileggersi la Rerum novarum di Leone XIII e si rinfreschino le idee a proposito della dottrina sociale della Chiesa, magari dando una nuova occhiatina al buon vecchio Giuseppe Toniolo. Quanto al Bergoglio “filomusulmano”, il cosiddetto “Documento di Abu Dhabi” del 4 febbraio 2019 è stato ormai da mesi ampiamente commentato: e – premesso che il Grande Imam di Al-Azhar non rappresenta affatto l’intero Islam, bensì soltanto l’Islam sunnita egiziano (il che non ne fa un perfetto omologo per sommo pontefice cattolico: tantopiù che nell’Islam non esistono istituzioni paragonabili a quel che nel mondo cristiano sono le Chiese) – dovrebbe ormai essere chiaro a chi non sia del tutto digiuno di cognizioni storico-religiose che le tre religioni rivelate dette “abramitiche”, fondate sull’adorazione del Dio Unico Creatore e Signore Onnipotente dell’universo, risultano obiettivamente legate tra loro da un’affinità che le distingue da tutte le altre, le religioni cosiddette “naturali”: parlare pertanto di “sincretismo” e di “compromesso” a proposito delle loro affinità e somiglianze è del tutto insensato.
Segnalo che il testo dell’enciclica è uscito come
Lettera enciclica Fratelli tutti del Santo Padre Francesco sulla fraternità e l’amicizia sociale, guida alla lettura di Alessandra Smerilli, indici a cura di Giuliano Vigini, Città del Vaticano, Libreria Editrice Vaticana – Cinisello Balsamo, Edizioni San Paolo, 2020, pp. 284. Euri 6,50.

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 297/3

Domenica 18 ottobre 2020, San Luca Evangelista

LA LUCIDITÀ DI UN INTELLETTUALE “ISOLATO”
A PROPOSITO DI UN’INTERVISTA AD ALAIN DE BENOIST
Nei confronti di Alain de Benoist, una delle migliori intelligenze critiche e degli spiriti più liberi d’Europa, si continua da troppe parti a mantenere un atteggiamento improntato a un’ingiustificabile ostilità. Chi però è esente da pregiudizi di sorta non può non ammirarne l’intelligenza, il coraggio e l’ampiezza di prospettive. Continua a leggere

Pubblicato in MC