Minima Cardiniana 86

Domenica 26 luglio, XVII domenica del Tempo Ordinario. Sant’Anna

L’ISLAM NEL XXI SECOLO: UNA SINTESI

Gli eventi recentissimi – primi fra tutti la dinamica avviata nel Vicino oriente e in Africa dalla presenza dello “stato islamico” del califfo al-Baghdadi e l’avvìo di una possibile soluzione diplomatica alla questione dell’embargo decretato contro l’Iran a causa del suo supposto programma di autodotazione di un’arma nucleare – obbligano a un generale ripensamento del ruolo dell’Islam in rapporto al nostro nuovo secolo e all’equilibrio mondiale.

L’ultimo numero della rivista “Limes” pone il problema della “radica quadrata del caos”, che si dovrebbe calcolare partendo dall’analisi di quanto sta avvenendo in Israele-Palestina, in Arabia Saudita, in Iran e in Turchia e nei reciproci rapporti tra questi stati: un problema per la verità complicato anche dal fatto che nell’affaire arabo-islamico-vicinorientale entrano direttamemte anche lo Yemen, l’Egitto, la Libia, il paese curdo nel suo complesso (che interessa quattro stati: Turchia, Siria, Iraq, Iran), mentre ai margini si profila un coinvolgimento di si può dire tutta l’Africa settentrionale. Continua a leggere

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 85

Domenica 19 luglio, XVI domenica del Tempo Ordinario. San Simmaco

IL GREAT GAME DEL XXI SECOLO

Con l’espressione Great Game si qualifica ordinariamente la contesa tra impero britannico e Russia czarista che nel corso del XIX secolo, premendo rispettivamente l’uno dal subcontinente indiano e l’altro dall’area siberiana, mossero convergendo sull’Asia centrale nell’intenzione di conquistarne, l’uno in concorrenza con l’altro, la più ampia parte possibile. Noialtri occidentali conosciamo il Great Game, se non altro, attraverso romanzi come Kim o L’uomo che volle farsi re di Rudyard Kipling, oppure Michele Strogoff corriere dello czar di Jules Verne. Il Great Game dell’Ottocento si concluse nel corso dell’ultimo ventennio del secolo, allorché le potenze europee andarono organizzandosi secondo un nuovo e diverso schema di alleanze che avrebbe condotto alla Triplice Intesa anglo-franco-russa e alla Triplice Alleanza austrungarico-germanico-italiana, presto peraltro messa in crisi dall’ambiguità dell’Italia.  Continua a leggere

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 84

Domenica 12 luglio, XV domenica del Tempo Ordinario

GESU’, LA FALCE, IL MARTELLO

Uno dei posters più drammatici della propaganda politica antinazista, prima delle elezioni del 1933 e poi dopo la fine dell’esperienza hitleriana, mostrava un “povero cristo”, un tedesco qualunque, crocifisso a una svastica. Il senso di quel messaggio era chiaro: i nazisti erano i nuovi assassini di Dio, il popolo tedesco era appeso al simbolo del loro partito in quanto strumento di violenza e di morte.

Non so se papa Francesco ha mai visto qualche riproduzione di una delle innumerevoli versioni di quell’intenso motivo propagandistico, sul significato e sul cattivo gusto del quale potremmo discutere a lungo. Certo, l’allusione al Cristo sulla croce, se non proprio blasfema, è poco rispettosa.  Continua a leggere

Pubblicato in MC