Minima Cardiniana 125

Domenica 5 giugno. San Bonifacio

FATTORE “F”, FATTORE “K”, TOTALITARISMO E CATTIVA COSCIENZA DELL’OCCIDENTE

“Remota itaque justitia, quid sunt regna, nisi magna latrocinia?” (Sant’Agostino, De civitate Dei).

“Per me il terrore della storia è l’esperienza di un uomo che non è più religioso, che non ha più alcuna speranza di trovare il significato ultimo al dramma storico e che deve subire i crimini della storia senza capirne il senso” (Mircea Eliade, La prova del Labirinto, 1979).

“Dalla fine della Seconda Guerra mondiale il colonialismo e il neocolonialismo occidentali hanno provocato la morte di 50-55 milioni di persone. In un arco di tempo relativamente breve, si è registrato il maggior numero di stragi della storia: molte di esse sono state perpetrate nel nome di nobili ideali come la libertà e la democrazia… altre centinaia di milioni di persone muoiono nella miseria e nel più completo silenzio” (N. Chomsky – A, Vltchek, Terrorismo occidentale).

Lettera a Giovanni Pallanti

Caro Giovanni,

      mercoledì 1° giugno scorso ti sarai forse stupito, forse sarai rimasto dispiaciuto e contrariato se non addirittura offeso, per un mio scatto di rabbia alla fine della presentazione del tuo libro[1] a Firenze, nella sede della Regione Toscana. Me ne dispiace, ma non credo sarebbe giusto chiedertene scusa (e difatti non lo faccio) dal momento che esso rispondeva a una buona dose di pesanti provocazioni – non so se volontariamente o no: comunque segnatamente per quanto non esclusivamente dirette contro di me – delle quali tu avevi seminato il tuo discorso di conclusione della serata. Continua a leggere

Pubblicato in MC