Minima Cardiniana 171

Domenica 16 aprile – Resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo

PASQUA 1967 – PASQUA 2017

Cinquant’anni fa. A dire il vero, sul piano strettamente cronologico, un po’ di più: ma esattamente cinquanta su quello liturgico-calendariale. Era appunto la domenica di Pasqua 26 marzo 1967: ricordiamolo ora, mezzo secolo più tardi, per la Pasqua 2017.

Quell’accorata lungimiranza, oggi, ci sorprende.  Allora, molti di noi – anche e soprattutto tra noialtri cattolici – non erano ancora maturi per comprendere a pieno la portata di quella straordinaria lettera enciclica, la Populorum progressio. Molti pensarono alla solita retorica pauperistica di un papato che, all’indomani del regno di Pio XII, sembrava aver imboccato con una “svolta” pericolosa la via del “progressismo” della quale il Vaticano II era il “cavallo di Troia” e che avrebbe condotto a una soluzione del Cristianesimo nel sociologismo; moltissimi passarono sopra al fatto che il termine latino progressio significa “avanzata”, “cammino ascendente”, e lo tradussero pedissequamente con il suo “fals’amico” italiano “progresso” e con l’ideologia che vi si fonda, il progressismo; troppi (me compreso) si dettero a denunziare quello che Jacques Maritain aveva interpretato come “l’inginocchiarsi della Chiesa davanti al mondo”. Non era affatto così. Lo abbiamo capito tardi, a causa delle tragedie che si sono succedute da allora a questa parte nel pianeta e grazie al magistero di papa Francesco. Continua a leggere

Pubblicato in MC