Minima Cardiniana 284/0

Domenica 31 maggio 2020, Pentecoste

INDICE
1. AGENDA
2. EDITORIALE
3. STORIA PER RICORDARCI CHI SIAMO
4. IL BEL PAESE E I MONUMENTI DA SALVARE: AL MIO BEL CASTELLO…
5. DEMOCRAZIA E DIRITTI UMANI: TRA MINNEAPOLIS E HONG KONG, IL MIRABILE MODELLO STATUNITENSE
6. LIBRI LIBRI LIBRI

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 284/1

Domenica 31 maggio 2020, Pentecoste

AGENDA
Come state vedendo anche voi, impossibile prevedere oppure organizzare alcunché: tra chi scalpita e non vede l’ora di ripartire per chissà dove anche se non sa dove andare, chi ci assicura che il peggio non è ancora passato o deve ancora venire e chi giura che il Covid-19 non esiste ed è un’invenzione degli Incantatori (cfr. Cervantes) o dei Superiori Sconosciuti (cfr. Pauwels e Bergier), la confusione è massima. Magari qualcuno potesse provarci che non esiste nemmeno Bolsonaro e ch’è tutta un’invenzione di Trump e di Netanyahu! E magari scoprissero che non esistono nemmeno Trump e Netanyahu!

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 284/2

Domenica 31 maggio 2020, Pentecoste

EDITORIALE
LA PENTECOSTE, LA COMUNITÀ DI BOSE, SALVINI, MATTARELLA (L’AVVICINAMENTO È PURAMENTE CASUALE)
Consentitemi tre brevissimi appunti. Il primo, liturgico. Il secondo, ecclesiale. Il terzo, politico e giuridico-procedurale. Continua a leggere

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 284/3

Domenica 31 maggio 2020, Pentecoste

STORIA PER RICORDARCI CHI SIAMO
NON SOLO IL 2 GIUGNO DI DOPODOMANI.
TENIAMO PRESENTE QUALCHE ALTRO ANNIVERSARIO, DEL QUALE DI QUESTI TEMPI AVREMMO BEN PIU’ BISOGNO. PER ESEMPIO, IL CENTOVENTESIMO DELLA “RIVOLTA DEI BOXERS
Pare che il Coronavirus abbia presentato su un piatto d’argento ad alcuni gentiluomini e gentildonne della politica e dei media occidentali – a partire da quel finissimo politico e perfetto gentleman attualmente ancora (per quanto?…) ospite della Casa Bianca – l’ennesima occasione di prendersela con la Cina. Che ormai ce ne fa di tutti i colori: si sta mangiando a grandi bocconi l’Africa, compie losche manovre a Hong-Kong manipolando la Basic Law a scopi biecamente liberticidi (con l’ipocrita pretesto d’impedire lo spionaggio straniero: figuratevi…), si è inventata una piovra terrestre-navale detta One Road, One Belt che noi familiarmente definiamo “La Nuova Via della Seta” e che attiverà pare a egemonizzare i traffici internazionali fino al Mediterraneo e al Mare del Nord, e ultimamente, non paga di ciò – e di padroneggiare a quel che sembra perfino il debito pubblico statunitense –, in un modo o nell’altro ci ha impestato anche col Coronavirus.
Continua a leggere

Pubblicato in MC