Minima Cardiniana 308/1

Domenica 3 gennaio 2021, VIII di San Giovanni Evangelista

UN REGALO PER L’EPIFANIA

LA KENOSIS
Chi è stato a messa oggi ha ascoltato l’
Incipit del Vangelo di Giovanni, una delle più belle pagine di poesia e di filosofia che mai siano state scritte al mondo. In quell’In principio erat Verbum, et Verbum erat apud Deum, et Deus erat Verbum. Dinanzi alla Parola, le nostre parole sono niente. Continua a leggere

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 308/2

Domenica 3 gennaio 2021, VIII di San Giovanni Evangelista

EDITORIALE

MA IL DELITTO NON PAGA
Parliamoci chiaro. Il 2020 è stato un Annus Horribilis, e lo abbiamo salutato con sollievo. Del resto, è stato il compimento adeguato al Triste Ventennio inaugurato l’11 settembre del 2001 con una serie di attentati in territorio statunitense sui quali non è ancora stata fatta luce e a proposito dei quali, dopo una serie di processi-farsa, di confessioni fasulle, di tentativi di corruzione delle famiglie delle vittime e di manovre di bassa lega e di vario genere, siamo ancora a nulla: ma chi sa, chi è responsabile, chi è complice, conta sulla memoria corta della gente. Continua a leggere

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 308/3

Domenica 3 gennaio 2021, VIII di San Giovanni Evangelista

MEZZO MILLENNIO DOPO LUTERO

E SE, CINQUECENTO ANNI DOPO LA BOLLA DECET ROMANUM PONTIFICEM (3 GENNAIO 1521) CHIUDESSIMO LA PARTITA?
Nel 2017 convegni e pubblicazioni hanno ricordato l’anniversario dell’affissione delle 95 tesi di Lutero sul portone della chiesa di Ognissanti del castello di Wittenberg, il 31 ottobre 1517. Senonché, come già ricordava Adriano Prosperi (Lutero. Gli anni della fede, Mondadori), in base a un dibattito sulla vicenda già in atto da tempo, è probabile che questo “atto fondatore” non sia nemmeno mai avvenuto. Continua a leggere

Pubblicato in MC