Minima Cardiniana 318/0

Domenica 14 marzo 2021, IV Domenica di Quaresima

Quando la domenica si riduce a puro fine settimana,
l’uomo rimane chiuso in un orizzonte
che non gli consente più di vedere il cielo.
Per quanto vestito a festa,
diventa intimamente incapace di far festa
Giovanni Paolo II

INDICE
1. EDITORIALE
2. HERI DICEBAMUS
3. “QUER PASTICCIACCIO BBRUTTO” DELLA COMUNITÀ DI BOSE
4. IL RICHIAMO DEL PRESIDENTE DRAGHI: ATLANTISMO ED EUROPEISMO. CIOÈ…
5. LIBRI LIBRI LIBRI

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 318/1

Domenica 14 marzo 2021, IV Domenica di Quaresima

EDITORIALE
ACCIDENTI AL CENTENARIO DANTESCO
Eh, sì. Oportet ut scandala eveniant. E, per cercar di risanare una società civile disastrata come quella italiana di oggi, bisogna pur cominciare prima o poi col dir male di Garibaldi. Anzi, facciamo di più e di meglio: diciamo male proprio di Lui, del Padre della Patria e della Lingua, dell’Altissimo Poeta.
Diciamolo una buona volta, e tutti insieme, e ad altissima voce, che siamo stufi delle conformistiche buffonate su uno che al massimo interessa a quattro specialisti parrucconi che si stracciano le vesti su questioni di lana caprina (
Paradiso, XI: ma la Povertà pianse o salse col Cristo sulla croce? E non si dovrebbe dire “salì”, esigenze metriche a parte?) mentre la gente non vede l’ora di tornar a farsi pizze e birre la sera all’aperto ora che comincia la buona stagione; mentre le Casalinghe di Voghera impazziscono per la Lotteria degli Scontrini; mentre Matteo Renzi addita al mondo intero la società schiavista saudita come esempio di paese dove vige un INVIDIABILE LIVELLO DI COSTO DEL LAVORO; mentre in Italia ormai tuttovabenmadamalamarchesa da quando la Banca Centrale Europea ci ha paracadutato a Palazzo Chigi il Redentore Atlantista. Diciamolo che tutta la Divina Commedia non vale nemmeno mezza tetta della D’Urso, per non parlar delle cosce delle veline del Gabibbo.
Queste sono le cose che contano! Altro che le cazzate del nevrotico nasone fiorentino!
Centenario Dantesco. Cheppalle! E chissenefrega! Credete che scherzi o che mi sia fatto di qualcosa? E allora ecco qua, seriamente, e papalepapale.
Continua a leggere

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 318/2

Domenica 14 marzo 2021, IV Domenica di Quaresima

HERI DICEBAMUS
Bisognerebbe prender tutti l’abitudine di tornare a rileggere quel che dicevamo o scrivevamo tempo fa. Un esempio: ve li figurate i politici e i mezzi busti televisivi d’aggi, costretti a ripetere le cazzate che dicevano nel 2002 a proposito delle Terribili Armi di Sterminio Totale di Saddam Hussein? Eppure sono sempre loro, sempre gli stessi, oggi, che continuano a pontificare senza che nessuno presenti loro il conto.
Un buon esame di coscienza, invece, fa sempre bene: c’insegna l’umiltà, ci obbliga a chiedere scusa e a rettificare.
Ad esempio: il populismo. Prendiamo uno a caso: Franco cardini. Che cosa diceva quattro anni fa? E oggi come la pensa? In che cosa aveva visto giusto, in che cosa aveva fatto pipì fuori dal vasino?
Continua a leggere

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 318/3

Domenica 14 marzo 2021, IV Domenica di Quaresima

“QUER PASTICCIACCIO BBRUTTO” DELLA COMUNITÀ DI BOSE
Se ne può pensare quello che si vuole: ma la comunità di Bose è stata una degli esempi di vita cristiana più originale e significativa degli ultimi anni. Chi l’ha conosciuta (un po’ anch’io) si è reso conto ch’era difficile giudicarla secondo schemi collaudati (e invecchiati). Ma, d’improvviso, arriva un fulmine. A ciel sereno? Forse in fondo no. Certo però ha disorientato molti. Proviamo a mettere un po’ d’ordine, anzitutto nella nostra informazione. Continua a leggere

Pubblicato in MC