Minima Cardiniana 282/5

Domenica 17 maggio 2020
San Pasquale Baylon, VI Domenica di Pasqua

LIBRI LIBRI LIBRI
IL LIBRO DELLA SETTIMANA

Silvia Stucchi, Come il latino ci salva la vita, Ares, Milano 2020, pp. 312, euro 14,80

Come il latino ci salva la vita spiega perché dobbiamo essere grati alla lingua di Virgilio e Cicerone, e perché essa non è uno scoglio, ma un’ancora di salvezza che insegna a vivere meglio; con un percorso tematico sui grandi della latinità, da Orazio a Seneca, da Catullo a Petronio, da Lucrezio a Quintiliano, troveremo la risposta che gli uomini di duemila anni fa davano ai loro problemi, dall’innamoramento infelice all’insofferenza verso le feste comandate; dal rifiuto degli status symbol ai dispiaceri scolastici; risposte che possono lenire anche le nostre ansie quotidiane, o farci guardare al presente con un occhio diverso.

L’AUTRICE
Silvia Stucchi, nata a Treviglio (Bg), è dottore di ricerca in Filologia e Letteratura latina e insegna Lingua latina e Letteratura latina presso l’Università Cattolica di Milano e nei licei. Membro scientifico della Société Internationale des Amis des Cicéron e della Société Internationale d’Études Néroniennes, svolge attività di giornalista pubblicista su varie testate; oltre che di numerosi articoli, è autrice dei volumi: Antiche consolazioni, Milano 2007; Osservazioni sulla ricezione di Petronio nella Francia del XVII secolo: il caso Nodot, Roma 2010; Apologia. Apulei Platonici pro se de magia, Milano 2016; Seneca. Lettera sul suicidio, Bologna 2018; Plauto. La gomena, Bologna 2020.

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 281/0

Domenica 10 maggio 2020, Sant’Antonino

INDICE
1. EDITORIALE. UN ANNIVERSARIO “IMBARAZZANTE”
2. LA PANDEMIA DELLA SPESA MILITARE
3. CORONAVIRUS: ‘CHE FARE?’, ECCO IL ‘TESTAMENTO’ DI GIULIETTO CHIESA
4. SI CHIAMAVA BOBBY SANDS. E MORÌ DA EROE

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 281/1

Domenica 10 maggio 2020, Sant’Antonino

EDITORIALE
UN ANNIVERSARIO “IMBARAZZANTE”
Gli anniversari vanno di moda. Anzi, a dire la verità ci sono sempre andati. È un modo piuttosto diffuso di fare storia, quello dello stesso giorno di anni fa. In fondo, con una data si va lontano.
Ma a volte, davanti a certe immagini e a certi ricordi, càpita di chiedersi com’è successo, com’è stato possibile. Pare che oggi non si riesca a concepire come sia stato possibile appoggiare le “dittature”: e collaborarci, e crederci. Le spiegazioni a posteriori sono desolanti nel loro monotono schematismo, nel loro conformismo superficiale. Ci si entusiasmava? Ma no, in fondo si fingeva… E perché si stava al gioco? Mah, l’ignoranza, la disinformazione, il fanatismo; oppure la paura. No: l’organizzazione del consenso è qualcosa di molto complesso, l’analisi delle energie che essa attiva non sopporta né semplicismi, né appiattimenti, né pregiudizi. Continua a leggere

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 281/2

Domenica 10 maggio 2020, Sant’Antonino

MANLIO DINUCCI
LA PANDEMIA DELLA SPESA MILITARE
Ogni minuto si spendono nel mondo circa 4 milioni di dollari a scopo militare. Lo indicano le ultime stime del Sipri: nel 2019 la spesa militare mondiale ha quasi raggiunto i 2.000 miliardi di dollari, il più alto livello dal 1988 al netto dell’inflazione. Ciò significa che oggi si spende in armi, eserciti e guerre più di quanto si spendesse nell’ultima fase del confronto tra Usa e Urss e le rispettive alleanze.
La spesa militare mondiale sta accelerando: in un anno è cresciuta del 3,6% in termini reali. Essa è trainata da quella statunitense che, aumentata in un anno del 5,3%, è salita nel 2019 a 732 miliardi.
Tale cifra rappresenta il budget del Pentagono, comprensivo delle operazioni belliche. Si aggiungono a questo altre voci di carattere militare.
Il Dipartimento per gli affari dei veterani, che si occupa dei militari a riposo, ha un budget annuo di 217 miliardi, in continuo aumento. Continua a leggere

Pubblicato in MC