Minima Cardiniana 131

Domenica 17 luglio – XVI Domenica del Tempo Ordinario

AFFRONTARE L’INEVITABILE

Ha agito come se fosse in un videogioco: guidando a zig-zag il suo mezzo alla ricerca degli obiettivi da colpire. I più distratti, i più sprovveduti, i più lenti a mettersi al riparo. Ha colpito in una sera di festa, seminando terrore e morte tra le gente che sulla Promenade des Anglais di Nizza si godeva i fuochi artificiali del “Catorze Juillet”, quando si beve champagne e si fanno le ore piccole in tutta la Francia per ricordare la presa della Bastiglia del 14 luglio del 1789 e la Fête de la Nation inaugurata l’anno dopo nella medesima giornata. Intendeva davvero colpire un simbolo della Libertà dell’Occidente? Può darsi. Se avesse scelto una solennità religiosa, si sarebbe detto che suo scopo era “ferire al cuore” la Cristianità, la “terra dei crociati” come la chiama al-Baghdadi. E avrebbe potuto esser vero anche quello. Ma se da quest’ipotesi si vuol trarre la conseguenza “certa” che lo sciagurato trentunenne francotunisino Muhammad Bouhlel sia davvero lo strumento conscio e diretto di una congiura terroristica, allora si corre troppo. Il che, intendiamoci, non rende affatto l’accaduto meno grave e meno allarmante. Al contrario. Continua a leggere

Pubblicato in MC