Minima Cardiniana 312/4

Domenica 31 gennaio 2021, Domenica di Settuagesima

SULLA PELLE DELLO YEMEN
POMPEO: “HOUTHI TERRORISTI”. MOSSA FATALE PER LO YEMEN
L’ultima zampata di Trump: annuncio anti-iraniano. Nazioni unite in allarme per il processo di pace: il dialogo si ferma se una delle parti è nella lista nera. Niente rimesse dall’estero né importazioni. Rischio catastrofe, avvertono le ong: il movimento Ansar Allah coordina gli aiuti umanitari nel nord e nel centro del paese.
Venerdì scorso, a meno di 48 ore dall’assalto trumpista del Campidoglio, la speaker della Camera Nancy Pelosi si rivolgeva al Pentagono e al capo di stato maggiore Mark Milley per evitare l’ultima eventuale follia del presidente: l’esasperazione di una crisi militare, il lancio dell’atomica, un attacco qualsiasi a un paese nemico. Continua a leggere

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 312/5

Domenica 31 gennaio 2021, Domenica di Settuagesima

UN CENTENARIO
Uno di questi mesi vi racconterò la storia di com’è nata, un quarantennio fa circa, la mia “strana amicizia” con Marco Revelli, un “carissimo nemico” che una volta ha scritto di me “Ho un amico a destra” (che per lui è tutto dire). Non concordo in tutto con quello che dice a proposito della nascita del PCI, ma perdinci è un gran bel saggio. Continua a leggere

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 312/6

Domenica 31 gennaio 2021, Domenica di Settuagesima

RESTAURI STORIOGRAFICI
…era ora…
DINO COFRANCESCO
DI RENZO DE FELICE SI È PERSA LA MEMORIA STORICA
Il dovere della memoria nel nostro paese – ma forse anche nel mondo – sta diventando il diritto ad abbandonare il laboratorio degli storici per partecipare attivamente ai riti collettivi del ricordo, della esecrazione, dei moniti solenni. E poiché la memoria è soprattutto quella della Shoah (ed è comprensibile giacché il razzismo nazionalsocialista è stato l’episodio più sconvolgente del XX secolo), tutto ciò che è collegato con l’antisemitismo ne viene contaminato. Continua a leggere

Pubblicato in MC

Minima Cardiniana 312/7

Domenica 31 gennaio 2021, Domenica di Settuagesima

MA CHAUCER ERA RAZZISTA?
DAVID NIERI
AL BANDO LA LETTERATURA
Si tratta di una notizia di questi giorni. L’Università di Leicester sta pensando di sostituire le opere di Geoffrey Chaucer, John Milton, John Donne, Christopher Marlowe e tanti altri colleghi di penna con programmi e corsi orientati a fornire un’educazione e una preparazione riviste e corrette secondo i canoni della modernità.
Il Dipartimento di Inglese dell’Università di Leicester, infatti, seguendo le disposizioni dell’amministrazione universitaria, ha deciso di escludere dal percorso di studio alcuni classici della letteratura a vantaggio di testi maggiormente in linea con le “aspettative” degli studenti. Continua a leggere

Pubblicato in MC