Minima Cardiniana 336/1

Domenica 18 luglio 2021, San Federico

EDITORIALE
MARINA MONTESANO
BREVI CONSIDERAZIONI SULLA “RIVOLUZIONE DEMOCRATICA” DI CUBA
Ci mancava anche Sergio Staino, che su Repubblica (e dove se no?) di sabato scorso ci delizia con le sue considerazioni sulla fine di un sogno (il suo) e sulla necessità (per tutti, naturalmente) di favorire le “rivoluzioni democratiche” a Cuba, Hong Kong e certamente tutte le altre che si presenteranno nei prossimi tempi. Cominciamo dalle parentesi: non ho coltivato sogni particolari rispetto alla rivoluzione cubana, sorta all’interno del paese e con l’aiuto di movimenti che agitavano (e agitano) l’America Latina, per sovvertire il governo di Batista, che aveva trasformato l’isola nel bordello degli Stati Uniti. Il movimento castrista all’inizio cercò la sponda degli stessi americani del nord, che tuttavia avevano gli interessi economici delle loro mafie (non in senso lato: si trattava delle stesse mafie che spadroneggiavano negli USA degli anni ’50-’60) da salvaguardare, e consegnarono Cuba alla sponda sovietica, ben felice di potersi insediare come una spina nel fianco degli statunitensi. Continua a leggere

Minima Cardiniana 336/2

Domenica 18 luglio 2021, San Federico

I SAGGI PROVVEDIMENTI “POST-COVID” DEL GOVERNO NEOLIBERISTA
I LICENZIAMENTI DI MASSA DOPO LO SBLOCCO DECISO DAL GOVERNO
Dopo mesi in cui non potevano farlo, ora diverse multinazionali hanno annunciato la chiusura licenziando centinaia di lavoratori.
Da giovedì primo luglio, per il settore dell’industria e delle costruzioni, è scaduto il divieto di licenziare per motivi economici: il blocco dei licenziamenti era stato introdotto all’inizio della pandemia per evitare che migliaia di persone rimanessero senza lavoro e retribuzione per via della crisi economica. In vista dello sblocco, la sera del 29 giugno a palazzo Chigi era stato condiviso un accordo tra sindacati confederali e Confindustria, firmato anche dal presidente del Consiglio Mario Draghi e dal ministro del Lavoro Andrea Orlando, che impegnava le aziende a esaurire tutti gli ammortizzatori sociali a disposizione prima di procedere alla risoluzione dei rapporti di lavoro. Continua a leggere

Minima Cardiniana 336/3

Domenica 18 luglio 2021, San Federico

SI VIS BELLUM, PARA BELLUM
MANLIO DINUCCI
ACCELERA LA CORSA NUCLEARE
Nella base di Redzikowo in Polonia sono iniziati i lavori per l’installazione del sistema Aegis Ashore, con una spesa di oltre 180 milioni di dollari. Sarà la seconda base missilistica Usa in Europa, dopo quella di Deveselu in Romania divenuta operativa nel 2015.
La funzione ufficiale di queste basi è proteggere, con lo “scudo” dei missili intercettori SM-3, le forze Usa in Europa e quelle degli alleati europei della Nato dalle “attuali ed emergenti minacce di missili balistici provenienti dall’esterno dell’area Euro-Atlantica”. Continua a leggere