Minima Cardiniana 353/3

Domenica 21 novembre 2021, Cristo Re

STORIA DEL PRODE STOLTENBERG E DEL TIRANNO LUKASHENKO
MA CHI SCEGLIE I NOSTRI ALLEATI?
Il prode Stoltenberg è dal 2014 segretario generale della NATO. Si sarebbe tentati di darci a un esame filologico-semantico del suo nome, ma in chiave maccheronica: se ciò fosse legittimo, potremmo dedurne che davvero nomina sunt substantia rerum. Peccato non potersi dare al gioco delle etimologie. Resta il fatto che vi rinvio all’articolo di Amerino Griffini dedicato alla cantante Frida degli Abba chiedendomi quale sia stato l’atteggiamento del laburista Stoltenberg nella lunga vicenda delle donne e dei bambini norvegesi perseguitati nel loro paese dopo la seconda guerra mondiale. Una vicenda squallida e vergognosa, alla quale ha posto un sia pur fragile e tardivo riparo uno statista norvegese conservatore: dal momento che Stoltenberg è un laburista, egli è stato presumibilmente complice della vile persecuzione contro un gruppo indifeso di suoi concittadini. Se è vero, ciò può solo rafforzare la considerazione che già sentiamo di possedere nei suoi confronti. Continua a leggere