Minima Cardiniana 349/3

Domenica 24 ottobre 2021, S. Antonio Maria Claret

ANTIBARBERISMO
Il “Tiro ad Alessandro Barbero” sembra di recente divenuto uno sport nazionale, dopo le esternazioni di Gramellini e di Grasso. Al noto storico torinese si rimproverano giudizi sulla questione dei vaccini e sulle foibe; più di recente, è stata ferocemente attaccata una sua esternazione a proposito del ruolo e delle carriere delle donne nell’Università che possono o meno essere condivise, ma che francamente non mi sembravano degne della durezza delle reazioni scatenate.
Preferisco non entrare nel merito di quelle accuse, anche perché – lo confesso – ho con Barbero rapporti di quarantennale amicizia. Tuttavia non posso tacere il fatto che molti attacchi mi sembrano ispirati a poco esemplari sentimenti d’invidia nei confronti della meritata notorietà e del non meno meritorio successo dello studioso, ch’è anche apprezzato romanziere e, oggi,
anchor man dell’alta divulgazione storica in TV.
Beninteso, tra le molte voci accusatorie ve ne sono alcune che, toni a parte, hanno l’aria di essere motivate da sentimenti di onestà. Ne pubblichiamo comunque una che, al contrario, milita in difesa del docente dell’Università di Vercelli, ma non senza prendere da lui qualche distanza. Il tutto in termini molto equilibrati e cordiali.
Continua a leggere

Minima Cardiniana 344/1

Domenica 19 settembre 2021, San Gennaro

CONCEDIAMOCI UNA PAUSA
O meglio: concedetemela. Questo è un “numero speciale” che arbitrariamente dedico al rapporto fra storici, storia e polemiche, scegliendo due casi: uno di scarsissimo conto, il mio; e uno di ben più alto livello, quello di Alessandro Barbero da molti anni ormai (e con intensità maggiore negli ultimi tempi) innalzato alle stelle della notorietà mediatica per le sue indubbie competenze di storico e le sue non meno indubbie qualità di narratore, divulgatore, show man e star della TV e del web, ma che di recente qualcuno ha tentato di gettar nelle stalle in quanto – esercitando un suo sacrosanto diritto – ha formulato a proposito di due distinte circostanza (le foibe e il vaccino anti-Covid) pareri che ad alcuni sono dispiaciuti. Da qui al cedere alla tentazione di atterrare e infrangere un idolo da tempo osannato c’è stato un passo. Continua a leggere

Minima Cardiniana 344/2

Domenica 19 settembre 2021, San Gennaro

Editoriale
FRANCO CARDINI
CAVALIERI SUL MODELLO DI FRANCESCO
Ormai, sul web, le polemiche dilagano su tutto e senza ritegno: l’incompetenza fa spudoratamente aggio sulla competenza, l’arroganza scende in campo contro la razionalità e spesso la mette intimidita a tacere. Si accusa lo stesso papa di “insistere sul solo tema del vaccino mentre la Chiesa va a rotoli”.
In un contesto come questo, non mi ha certo stupito se il mio recentissimo volume L’avventura di un povero cavaliere del Cristo (Laterza), dedicato alle giovanili fantasie cavalleresche del Povero d’Assisi e al senso ch’egli – in un certo senso senza rinnegarle – riuscì a conferir loro dopo la conversione, è stato fatto segno ad attacchi feroci da parte di strani “cattolici”, i quali mi hanno accusato di aver dipinto un Francesco “fatuo”, “violento”, perfino “innamorato della guerra”; e all’estremo opposto da parte di altri, non certo meno pittoreschi, che al contrario hanno gridato allo scandalo contro il francescanesimo “utopisticamente irenistico”. Continua a leggere

Minima Cardiniana 344/3

Domenica 19 settembre 2021, San Gennaro

PROFILO DI UN PROTAGONISTA
ALESSANDRO BARBERO
Curriculum vitae
Alessandro Barbero, nato a Torino nel 1959, è professore ordinario di Storia Medievale presso l’Università del Piemonte Orientale a Vercelli.
Studioso di storia medievale e di storia militare, ha pubblicato fra l’altro Carlo Magno. Un padre dell’Europa (Laterza, 2000), Premio Cherasco Storia 2002, tradotto in Francia, Germania, Spagna e Stati Uniti; La battaglia. Storia di Waterloo (Laterza, 2003), tradotto in Francia, Inghilterra, Stati Uniti, Spagna, Olanda e Romania; 9 agosto 378. Il giorno dei barbari (Laterza, 2005), tradotto in Francia, Inghilterra, Stati Uniti e Olanda; Lepanto. la battaglia dei tre imperi (Laterza, 2010), Premio Selezione Bancarella, Premio Antico Pignolo, tradotto in Spagna e in Francia; Caporetto (Laterza, 2017); Dante (Laterza, 2020), già tradotto in Francia e Gran Bretagna e in corso di traduzione in Spagna, Brasile, Portogallo, Olanda, Russia. Continua a leggere