Minima Cardiniana 337/3

Domenica 25 luglio 2021, San “Giacomo Maggiore” Apostolo (Santiago)

LE STRUTTURE SOCIOECONOMICHE DELLA SOCIETÀ CIVILE ITALIANA E LA LORO DINAMICA
PAOLO LAMBRUSCHI
RAPPORTO CARITAS. LA CRESCITA SILENZIOSA DEI NUOVI POVERI ITALIANI
È stato pubblicato il 18 maggio scorso il quarto monitoraggio dell’organismo pastorale Cei: l’emergenza sociale colpisce soprattutto lavoratori precari e giovani a rischio abbandono scolastico.
Nuovo allarme della Caritas italiana dopo un anno di pandemia sociale. Sono cresciuti i nuovi poveri, presi in carico per la prima volta da parrocchie e centri di ascolto. Sono ormai oltre 453mila, il 60% dei quali italiani e il 53,8% donne. La faccia nascosta della nuova povertà italiana causata dal Covid viene fotografata dal quarto monitoraggio della Caritas italiana che, con il coinvolgimento di 190 Caritas diocesane, prende in esame i quattro mesi finali dell’anno orribile 2020 e il primo trimestre del 2021. In tutto, alle Caritas si sono rivolte ben 545mila persone nei sette mesi iniziati alla fine dell’estate e proseguiti con le on- date e le chiusure dell’autunno e inverno appena trascorsi. Continua a leggere