Minima Cardiniana 438/3

Minima Cardiniana 438/3

Domenica 29 ottobre 2023, San Narciso

IN ITALIA, QUALCHE BRECCIA SI APRE NEL CONFORMISMO DELLA DESTRA
Il “paese legale”, in Italia, si è schierato in un primo tempo tutto al fianco d’Israele, “senza se e senza ma”, come stolidamente si usa dire. Allo stesso modo che nella guerra russo-ucraina. Però le cose sono andate poi pian piano cambiando. Il “paese reale” ha dato prova sempre più decisa di essere orientato diversamente, per quanto il nostro parlamento democratico dell’opinione della gente se ne infischi. Continua a leggere “Minima Cardiniana 438/3”

Minima Cardiniana 405/7

Minima Cardiniana 405/7

Domenica 22 gennaio 2023, Santa Emerenziana

DESTRA E SINISTRA, DESTRA O SINISTRA, DESTRE E SINISTRE, DESTRE O SINISTRE
Esistono ancora, la Destra e la Sinistra? Sono sopravvissute a confusione, unanimismo e trasformismo?

Scuola del Fatto Quotidiano
in collaborazione con Cinema Farnese Arthouse in Campo dei Fiori
Destra e sinistra nella politica e nella società

Sette incontri domenicali a cura di Domenico De Masi e Giacomo Marramao

Chairman: Luca Sommi Continua a leggere “Minima Cardiniana 405/7”

Minima Cardiniana 404/6

Minima Cardiniana 404/6

Domenica 15 gennaio 2023, San Mauro Abate

DESTRA E CULTURA. PARLIAMONE
DONO AVVELENATO. UN FACINOROSO BOUQUET DI RECENTI E MENO RECENTI SPROLOQUI CARDINIANI
Ma già che ci siamo, ebbene sì, non ve la caverete così a buon mercato. Il tema è troppo ghiotto per consentirvi di cavarvela con la tirata di orecchie a Sangiuliano (che del resto, lo ripeto, sia sempre benedetto per aver sollevato il problema: e vergogna eterna su quegli altri, quelli dei “partiti dei colti, degli intelligenti e degli intellettuali”, che ormai fanno solo gossip e pubblicità).
Vi scodello qui una serie di articoli o di minisaggi più o meno recenti e più o meno datati. Lo scopo dichiarato è portar fascine al focherello, o al rogo, acceso dalla polemica che ha tenuto dietro alle dichiarazioni di Gennaro Sangiuliano.
Continua a leggere “Minima Cardiniana 404/6”

Minima Cardiniana 398/2

Minima Cardiniana 398/2

Domenica 30 ottobre 2022, Sant’Angelo d’Acri

C’È QUALCOSA DI NUOVO, OPPURE A VOLTE RITORNANO?
LA DESTRA NELLO SPECCHIO DELL’IDENTITÀ
Intervista di Guido Caldiron al politologo Marco Tarchi, docente di Scienze politiche all’Università di Firenze. La lettura del “fenomeno Meloni” nelle analisi di uno dei protagonisti della Nouvelle Droite europea. “Da parte di questa maggioranza, rispetto al passato, la sfida si gioca sullo spartiacque conservatorismo/progressismo. E, prima di tutto, sul terreno culturale”.
Prima di segnalarsi come uno dei politologi italiani più attenti alle forme odierne del populismo e ai nuovi linguaggi assunti dalle culture di destra, Marco Tarchi è stato a lungo un protagonista della scena politico-culturale animata da coloro che in un suo celebre libro ha definito come “esuli in patria”: quanti nell’Italia repubblicana continuavano a trarre a vario titolo ispirazione dell’esperienza fascista.
Già tra i principali dirigenti nazionali del Fronte della Gioventù, esponente di primo piano per tutti gli anni Settanta dell’area “eretica” e innovativa della destra giovanile, Tarchi fu espulso nel 1981 dal Msi, proseguendo a lungo il suo impegno sul piano intellettuale nell’ambito della cosiddetta Nouvelle Droite europea.
Ordinario presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Firenze, Tarchi è autore di oltre una ventina di libri, tra cui Cinquant’anni di nostalgia (1995), Esuli in patria (1995), Dal Msi ad An (1997), Fascismo. Teorie, interpretazioni, modelli (2003), Contro l’americanismo (2004), Italia populista. Dal qualunquismo a Beppe Grillo (2015) e ha curato il volume La rivoluzione impossibile. Dai Campi Hobbit alla Nuova Destra (2010) e introdotto Destra/Sinistra. Storia di una dicotomia di Marcel Gauchet (2020). Continua a leggere “Minima Cardiniana 398/2”