Minima Cardiniana 359/4

Domenica 2 gennaio 2022, San Basilio

EFFEMERIDI DELLA CANCEL CULTURE
La cosiddetta Cancel Culture è una diffusa epidemia, una specie di Covid pseudointellettuale e pseudostorico, che intenderebbe estendere il principio della damnatio memoriae (un’operazione che, quando nasce come spontanea e immediata reazione nel contesto di grandi squilibri politici e morali, è del tutto comprensibile: ma che è ridicola quando voglia imporsi come postuma “pulizia della memoria”) all’insieme del nostro passato, riletto per giunta alla luce di valutazioni faziose e superficiali. Alla Cancel Culture – che può esprimersi con la rumorosa iconoclastia, ma anche con il silenzioso mantenimento del divieto di parlare di qualcosa e di qualcuno perpetuandone la memoria – dev’essere viceversa contrapposto il serio, continuo, sereno e sistematico lavoro critico di rilettura della storia: quello che invece, sulla base di altri pregiudizi a loro volta infami e ridicoli, è stato condannato in blocco sotto il nome – strampalato anche semanticamente parlando – di “revisionismo”. Continua a leggere