Minima Cardiniana 375/5

Domenica 24 aprile 2022
Domenica in Albis, Solennità Liturgica di San Giorgio

MA COM’È IL “NUOVO OLTRECORTINA”? UNA TESTIMONIANZA DAL KAZAKHSTAN
ROBERTO BOLTRI
PER FAVORE: PER ORA, FUORI L’UCRAINA E LA GEORGIA DALLA NATO!
Inizio narrandovi un episodio capitatomi personalmente a Kiev in Ucraina una domenica mattina di 15 anni fa: ero in volo da Almaty a Milano con scalo a Kiev.
Arrivati qui, noi 150 passeggeri dovevamo cercare i cancelli d’imbarco per le diverse destinazioni (io Milano). L’organizzazione si dimostrò fin da subito scarsa ed i passeggeri kazaki, che tutti parlavano il russo, chiedevano agitati, a destra e manca, informazioni.
Gli ucraini di servizio che tutti, evidentemente, parlavano il russo (le radici della Russia sono tutte nell’antica RUS oggi Kiev) fingevano di non capire ma, soprattutto, rispondevano in un incomprensibile ucraino. Continua a leggere

Minima Cardiniana 374/2

Domenica 17 aprile 2022, Santa Pasqua di Resurrezione

L’UCRAINA NON BASTA. GIÀ PRONTI NUOVI PROGETTI DI MINACCIA
LUIGI G. DE ANNA
HANNIBAL AD PORTAS… O… DELENDA CARTHAGO?
Guardare una guerra standosene lontani è già drammatico, ma averla con tutta probabilità alla porta di casa propria, spinge allo sconforto. Sconforto essenzialmente nei confronti della capacità dei politici di elaborare una strategia che salvaguardi gli interessi dell’Europa, e non del suo potente alleato: gli Stati Uniti.
Vivo da più di cinquanta anni in Finlandia. Quando vi arrivai, vigeva la ferrea regola della “finlandizzazione”; la Finlandia cioè restava un paese libero con un sistema parlamentare di tipo occidentale, ma non interferiva con gli interessi dell’Unione Sovietica e, da nazione neutrale, svolgeva la funzione di stato cuscinetto tra est e ovest. Era la linea cosiddetta Paasikivi-Kekkonen, poi sostanzialmente continuata da Mauno Koivisto. Con la caduta dell’Unione Sovietica, la Finlandia cominciò a guardare ad ovest, dimentica di quanto aveva detto il presidente Koivisto sul pericolo di questa inversione di politica estera, perché “chi si inchina da una parte, mostra il deretano dall’altra”. Continua a leggere

Minima Cardiniana 363/4

Domenica 30 gennaio 2022
Quarta Domenica del Tempo Ordinario, Santa Martina

USA-NATO VERSUS URSS-CSI. VECCHI RICATTI E NUOVE SITUAZIONI
UNA LETTERA, DUE ARTICOLI, UNA RISPOSTA
Il 10 gennaio scorso il signor Giovanni Marelli mi aveva scritto una lettera ispirata da un confronto tra due articoli di quotidiano a suo dire inconciliabili tra loro: né si vede come potrebbero ben conciliarli, dal momento che uno era a firma di Alberto Negri, l’altro di Paolo Guzzanti. La sua missiva mi è arrivata in ritardo: scherzi del computer. Rispondo solo adesso. Fornisco qui ai lettori il testo del materiale propostomi dal signor Marelli e la mia risposta. Come al solito, il dialogo è aperto e qualunque opinione sensata e documentata è la benvenuta. Continua a leggere