Minima Cardiniana 385/4

Domenica 3 luglio 2022, San Tommaso Apostolo

ORMAI QUALCOSA SINISTRAMENTE SCRICCHIOLA…
Ebbene, sì, sta succedendo qualcosa: in cantina, o nella stiva, o dove accidente volete. Aspettate a preoccuparvi: o, se preferite, piano con i tappi dello champagne. Ma qualcosa succede.
È stato detto e ridetto – da Chomsky a De Benoist – che il sistema turbocapitalistico, i presupposti del quale erano già marci e decrepiti alla fine del XIX secolo e che pure aveva vinto due guerre e si presentava ormai (si presenta) come uno zombie pasciuto e trionfante, non sarebbe stato mai abbattuto da alcuna forza antagonista: semplicemente sarebbe, prima o poi, imploso trascinando con sé le sue infamie e le sue contraddizioni. Oggi, sembrava giunto a perfetta maturazione: la società civile frammentata e destrutturata in tutto il mondo; la resa perfino religiosa e culturale all’avanzante Nulla dovizioso di profitti e di consumi, la generale resa di fronte alla menzogna sistematicamente, mediaticamente e acriticamente imposta; la resa della coscienza e della memoria dinanzi all’infamia nihilista ultima espressione della quale è la
cancel culture; l’avvento definitivo di un mondo nel quale la vita stessa non ha più senso.
Siamo precipitati in basso. Ma io non ho mai dimenticato la filosofia della caduta per le scale insegnatami dalla nonna Augusta, popolana fiorentina: “A forza di ruzzolare, poi arriva il pianerottolo…”. Alla fine della scala devi fermarti; e, se puoi, rialzarti più o meno dolorante. Ma quel dolore ti ha risvegliato: e, arrancando, se ce la fai riprendi a salire…
Sì, qualcosa comincia a scricchiolare. Lo ha avvertito Marina Montesano nella sua adorata Londra: e ce lo descrive.
Continua a leggere