Minima Cardiniana 364/1

Domenica 6 febbraio 2022
San Tito, V Domenica dopo l’Epifania

EDITORIALE
LA SCUOLA AI TEMPI DEL COVID
Com’era prevedibile, il Covid sta crescendo – tra caos dei turni di lezione, DAD/Sì e DAD/No, litigi tra ministero e regioni, regioni e provveditorati, provveditorati e insegnanti, insegnanti fra loro e insegnanti e famiglie, insegnanti e studenti, studenti e famiglie, studenti fra loro (manca solo il Sindacato-Scuola, ma per l’ottima unica ragione che non esiste) – anche il fenomeno che, parafrasando il Collodi, potremmo definire della “lucignolizzazione della scuola”. Accadde così anche nel ’68 e poi al “tempo delle Pantere”: l’alibi per studiare meno o per non studiare affatto s’insinua dappertutto. In questo caso, ragazzini per la gran parte ormai semianalfabetizzati in quanto non leggono quasi più e sono inebetiti dall’uso dei messi informatici (quelli che per intendersi dicono sempre OK, in quanto ignorano l’espressione “va bene”, “xché” al posto del perché e “6” invece di “sei”) si riversano nelle nostre strade e si scontrano con la polizia come ai bei tempi del “No alla NATO” e del “W Che Guevara”, ma solo perché non vogliono la prova scritta agli esami di stato. Per non parlare di senatori e di deputati che ignorano i congiuntivi e usano gli imperativi fantozziani (“venghi”, “facci”, “vadi” e compagnia bella…). Continua a leggere

Minima Cardiniana 355/2

Domenica 5 dicembre 2021, Seconda Domenica di Avvento

ITALIA, ANNO ZERO. LA SCUOLA AL TEMPO DEL COVID E DELLA CANCEL CULTURE. UN “CASO ESEMPLARE”
La verità in tasca non ce l’ha nessuno. Prendiamo spunto da un evento verificatosi in una scuola, dall’iniziativa di un gruppo di ragazzi in vena di contestazione e dalle reazioni di un docente per esaminare un po’ più da vicino e da punti di vista differenti che cosa sta succedendo in quel mondo che, se la nostra società fosse più responsabile, sarebbe la principale trincea sociale e culturale: la scuola.
Cominciamo con una riflessione di più generale respiro, che contestualizza il nostro rispetto ad altri casi, per passare poi all’esame dell’evento che ha fatto ultimamente scalpore.
Continua a leggere

Minima Cardiniana 337/4

Domenica 25 luglio 2021, San “Giacomo Maggiore” Apostolo (Santiago)

EMERGENZA E NUOVE FORME DIDATTICHE
DINO GALUPPI
CON LA DAD È FUGA DALLA SCUOLA. DISPERSIONE SCOLASTICA A LIVELLI RECORD
Fuga dalla scuola. Sembra il titolo di un film, invece è una triste verità. Alcuni parlano di oltre duecentomila ragazzi che hanno abbandonato la scuola, in realtà non ci sono dati certi, ma quello che è sicuro che la DAD ha provocato un forte aumento della dispersione scolastica.
“Non sappiamo dove siano finiti gli studenti, abbiamo scritto alle famiglie” è il grido di allarme dei presidi. E per avere contezza di quanto sta accadendo, bisogna andare a sondare gli umori degli addetti ai lavori, leggere le pubblicazioni dei sindacati della scuola e le riviste specializzate per avere conferme di questo fenomeno. Continua a leggere